Loading...

@unitalsi1903 @unitalsi_emiliaromagna
Dormire al più 16 ore in 5 giorni, viaggiare su un vecchio espresso che non sai quando si ferma e quando riparte, eppure la stanchezza non si sente, neppure la fatica.
Ci sono solo ricordi ed esperienze vissute.
La vista del santuario con la chiesa neogotica attaccata a quella roccia ove apparve Maria a Bernadette e ove sgorga la fonte d'acqua. Accanto un pacifico fiume che si snoda in mezzo alla cittadina.
La pace e la serenità che si respirano in quei luoghi, in particolar modo al mattino presto o alla sera tardi quando non c'è' troppa confusione.
Due mattine sono riuscito ad andare alla Messa del personale alle 06,15. All'uscita della chiesa albeggiava e il cielo passava dal blu della notte all'azzurro del giorno. Su due file, dame e barellieri, andiamo verso la statua della Vergine per il saluto, si staglia candida sullo sfondo del cielo che si illumina.
Prima di prendere servizio riesco a ritagliarmi un attimo e passo alla Grotta; tra il fiume e la roccia si percepisce una calma speciale e nel fresco del primo mattino un soffio caldo mi attraversa il corpo.
Un pomeriggio riesco a passare alle piscine. L'acqua viene dalla fonte rupestre, è gelida ma quando esci sei asciutto e a lungo ti senti caldo.
Unica pecca... È durato troppo poco!

2 months ago 0

15 Likes

0 Comments