#galleriadarte

34,162 posts

Loading...
Boutiques et vitrines du Cotentin: >1 galerie de la rue des juifs à Granville. >2 boutique de la rue des juifs à Granville. >3 boutique à Coutainville. >4 boutique de cidriculteur à Cametours. #schrumpfkopf #kleinerhorrorladen #galerie #galeriedart #boutique #lapetiteboutiquedeshorreurs #momie #tetereduite #galleriadarte #kunstgalerie #artgallery #gallery #shopwindow #showwindow #showcase #mummy #mummies #shrunkenhead #littleshopofhorrors #frankoz #tsantsa #zanza #mummie
Dream. Oil on canvas
The musicians, particularly from Rubens
l'Artista e il mare Dipinti e disegni a grandi dimensioni. Interpretazione di Opere pittoriche di illustri Maestri, dove passato e presente si fondono e raccontano, attraverso gli occhi dell'artista, il paesaggio ligure il cui unico protagonista è il mare. Elton Kore Nato a Tirana Albania nel 1981. Studia e si diploma nel 2002 al liceo artistico Jordan Misja Tirana. Dal 2002 al 2006 lavora e completa gli studi conseguendo la laurea in pittura presso l' Accademia Ligustica di Genova. Nell' anno 2009 consegue il Master di primo livello presso l'AccademiaReale di Belle Arti a Stoccolma in Svezia. Dal 2011 al 2012 ha lavorato per la compagnia statale LKAB alla realizzazione di decorazioni murale per la riqualificazione del centro abitativo della città di Malmberget Svezia. Dal 2012 al 2014 ha lavorato per realizzazione di diversi progetti artistici presso l' Assessorato alle politiche culturali giovanili città di Gallivare, Svezia. Dal 2014 al 2016 curatore di mostre presso il museo di Gallivare, Svezia. Dal 2011 ha collaborato con il gruppo di artisti "Tommarum" per varie attività artistiche, residence e mostre in diverse città della Svezia.
Untitled 2013 Charcoal on paper, series of no. drawings, cm 200x210 each Elton Kore’s artworks are a sort of meditation on time and space in Albanian complex evolution in architecture and building construction, before and later 90s. In his recent series Untitled, Kore has begun a group of charcoal and pastel drawings based. The series tenuously reflect a blasted and dystopic urban landscape as a result of the social transformations. Consisting of three large size drawings, Untitled is conceived like a storyboard of an animated short film. From left Kore shows an open view on a street panorama featured by an anonymous building façade without any style or aesthetic decorations. In the middle a close-up displays the architectural and structural details hidden behind the branches of a tree. The scene demonstrates the non-coherence in designing urban buildings, with no natural and vegetal references like conversely happened in most of the history of Architecture. Also the details with a series of window gratings reveal the social individual needs to protect and defend one’s own space. In the end, the third scene is silently shown in its total decay.
Queste opere raffigurano delle finestre attraverso le quali è possibile scorgere un paesaggio più o meno astratto, a volte più o meno somigliante al paesaggio naturale per una maggiore presenza di dettagli riconoscibili. La finestra è anche una linea immaginaria. Il vetro è un confine cerebrale che porta lo spettatore dal reale oggettivo tangibile che è quello del telaio che delimita e circoscrive una veduta, ad una visione che va al di là del reale e si spande, perdendosi in una sorta di dilatazione cerebrale che trasforma il paesaggio reale in paesaggio interiore. Guardare oltre il vetro posando lo sguardo su quel che c’ è al di là, diventa un pretesto per dilatare l’ orizzonte visivo e oltrepassarne il confine. L’ immagine paesaggistica che si vede guardando attraverso il vetro non ha più importanza nella sua forma specifica, poiché la forma si sfuoca quando il pensiero la ingloba ed unifica ad una sensazione interiore, ad uno stato emotivo , ad un’ intuizione legata all’infinito che sta fuori di noi.
Pink, Genova 2012 Privat colection
Privat colection
Privat colection
Figura di ragazza. 2006. Privat collection
Privat colection
Privat collection
Privat colection
"La pesca miracolosa" ispirato a Giuseppe Cominetti
Stockholm 2010, privat collection
Privat collection
Privat collection
Privat collection
Photo:Franca Ruozi
next page →