francesca_cheyenne

Francesca Cheyenne

Speaker for Rtl 102.5 Dogs and wine lover Keen on antigravity and booty barre

Loading...
Incantata da questa magia... l’Oceano e le balene, a Milano... chissa perché? #thefrequencyoflove
Con #mickeymouse torniamo tutti un po’ bambini 🍭@italiaindependentofficial #mickeymouseparty
Be strong. Be different. Be yourself. And above all...laugh! Always
Beccata a mangiare caramelle di Halloween #trickortreat #dolcettooscherzetto 🎃 #happyhalloweennight
A star is born, remake della pellicola di William Wellmann del 1937, è indubbiamente un film riuscito, dove per riuscito si intende un gran successo di pubblico e di critica. Dunque non starò a sottolineare ciò che già è stato entusiasticamente espresso a proposito della recitazione magistrale degli interpreti o della straordinarietà delle performance musicali. Ma Bradley Cooper nei panni di un alcolizzato all’ultimo stadio non è granché credibile, con abbronzatura californiana, capello mesciato e un impercettibile accenno di pancetta che, in effetti, non fa che rafforzare il suo sex appeal. L’alcol, ai livelli descritti nel film, distrugge, annienta, fa esplodere i capillari, fa dimostrare il doppio degli anni, provoca sbalzi d’umore, reazioni violente, inconsulte, improvvise. L’alcol a quei livelli schianta, isola, porta alla pazzia. In effetti il finale del film è la parte più realistica della vicenda. Non poteva esserci altro finale #astarisborn #movie #cult
Happy Halloween 🎃👿👹💀#onorevoledj @cristinaborrauk @emanuele_carocci
Questo è un paese a rovescio, con la testa in giù, anti gravity, nel quale persone di scarso valore quando non del tutto inesistente si ritrovano, per una serie di fortuite coincidenze, ai vertici del potere. Il massimo che sanno fare è esercitare quotidianamente la loro piccola ed insignificante autorità, concetto che nulla a che vedere con l’autorevolezza, comportandosi da arroganti con i deboli e striscianti con i forti. La forza cui si allude non è affatto, ahinoi, la vis roboris di antica memoria, ma il semplice, incontrastabile, inoppugnabile potere d’acquisto. Al quale tutti, volenti o nolenti, ci dobbiamo piegare. Ma ci sia consentito ancora di distinguere, almeno nella teoria, il giusto dallo sbagliato, il sopruso dall’uso, l’abuso dal giusto utilizzo. Ricominciare a dire dei piccoli no, come suggeriva già anni fa l’inascoltato Massimo Fini, uno dei pochi intellettuali non asservito ad alcun potere, potrebbe forse restituirci parte di quella dignità e decoro che ci vengono tolti ogni giorno, con il nostro stesso assurdo e demenziale benestare #riotact #fightxyourrights
Spider-Man #antigravity @virginactiveit #💪#hfwe #thanksto @atanassovaz #🙌👏🤘
Aveva scordato di aver comprato quella maglietta al concerto degli Alice In Chains, orfani di Layne Staley che come tanti di quella generazione se n’era andato troppo giovane, sinistramente accompagnato dalle note della sua stessa canzone “we die young”. Il ritrovamento fu una gradita sorpresa e le consentì di crogiolarsi per qualche istante nei ricordi di un passato che le sembrava ormai lontanissimo. Ero io quella? Si domandava mentre assetata di emozioni rovistava nel baule alla ricerca di pezzetti di sé. Le scivolavano tra le mani immagini a colori sbiadite e qualche artistico bianco e nero della sedicenne che era stata in posa davanti all’obbiettivo di un fotografo navigato, che sapeva come farla sentire già donna. Il biglietto d’ingresso del concerto dei Gun’s a Modena del 1993, quello in cui lei e l’Ale erano state costrette a dormire in stazione aspettando il treno delle sei del mattino. Il ritaglio di giornale in cui una lei ventiduenne era stata immortalata al concerto dei Pearl Jam all’Arena di Verona, con l’espressione trasfigurata dalla gioia. Cartoline, perché allora si usava spedirle dai luoghi di villeggiatura. Pezzi di vita. Emozioni sepolte che tornavano prepotentemente a galla. Di quella ragazza spensierata ed eccessivamente sognatrice era sicura di aver mantenuta inalterata la speranza. E una sensazione impagabile di libertà che ancora la animava, impossibile da tradurre in parole. #storie #racconti #shortstories #internogiorno #wedieyoung #aliceinchains #madseason #above #soundtrack #tribute
Pensa le persone migliori di come siano nella realtà. Ne trarrai personale giovamento ( boots story side #2 ) #thinkpositive #goodvibrations #alwaysstraightahead #fullofdreams #powerful
La ragazza del Coyote Ugly #tex #cowgirls #zanottivintage #chinese #china #happyweekend pic by @cristinaborrauk ❤️
Something like that
Ringrazio la regione Emilia Romagna, ASTER e gli organizzatori di questa lodevole iniziativa che premia le giovani menti del Made in Italy incentivando e promuovendo la ricerca sul nostro territorio. Abbeverarsi al grande libro della Sapienza è sempre una scelta vincente. Onorata di aver partecipato, orgogliosa del mio percorso di studi, grata per la mia riconosciuta professionalità.
Growing up ( with decay) you can see everything in the right perspective (non si ha più tempo per le stronzate...) #🤘
Ma io ho te...#Drugo #pets #dogs #pit
next page →