thisissardinia

This is Sardinia

#ThisIsSardinia ➡️Living the Sardinian experience ♥️Promuoviamo il territorio per mezzo delle sue eccellenze _______________________ 🚧 Coming soon

Loading...
Costa Rei è una frazione marittima di Muravera, incastonata in uno dei territori più suggestivi della Sardegna: il Sarrabus. Popolata per lo più nel periodo estivo, Costa Rei è un grazioso borgo turistico che si affaccia su un lunghissimo tratto (circa 10 km) di sabbia finissima e bianca che lambisce un mare dalle sfumature tra il verde smeraldo ed il blu intenso. La spiaggia è famosa anche per lo scoglio di Peppino, in località Santa Giusta, un basso e largo scoglio visitato tutto l'anno dai turisti. All'orizzonte si può scorgere l'isola della Serpentara. Oltre alla autenticità delle spiagge che sono per la maggior parte libere, qui si trovano calette pittoresche e soprattutto un mare cristallino ed incontaminato. Nel 2009, la località è stata insignita del "Travel blogger award" dalla prestigiosa casa editrice di guide di viaggio "Lonely Planet", che ha incluso Costa Rei tra le 10 spiagge più belle del mondo. . Costa Rei is a seaside village of Muravera, nestled in one of the most beautiful territories of Sardinia: the Sarrabus. Populated mostly in summer, Costa Rei is a pretty tourist village that overlooks a long stretch (about 10 km) of fine white sand that laps a sea of shades between emerald green and deep blue. The beach is also famous for the rock of Peppino, in Santa Giusta, a low and wide rock visited by tourists all year round. On the horizon you can see the island of Serpentara. In addition to the authenticity of the beaches, which are mostly free, there are picturesque coves and above all a crystal clear and unspoiled sea. In 2009, the resort was awarded the "Travel blogger award" by the prestigious travel guide publisher "Lonely Planet", which included Costa Rei among the 10 most beautiful beaches in the world. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
L'anfiteatro romano di Cagliari è un edificio di epoca romana, situato a Cagliari. L'anfiteatro è per metà scavato nella roccia mentre la parte restante era in calcare bianco, e la facciata sud, oggi scomparsa, doveva superare i 20 metri d'altezza. L'anfiteatro ospitava combattimenti tra animali, tra gladiatori e tra combattenti specializzati che venivano reclutati anche fuori dalla Sardegna. In egual misura venivano eseguite le pene capitali davanti alla folla esultante nonché spettacoli teatrali. Poteva contenere 10.000 spettatori circa, quasi 1/3 degli abitanti della Carales romana. Sopra l'arena vi era il podium, riservato ai personaggi di spicco. I cittadini liberi prendevano posto, a seconda del rango, nell'ima, media, summa cavea. Alle donne e agli schiavi era invece destinata l'ultima gradinata coperta. Nei primi anni 2000 l'anfiteatro fu ricoperto da una struttura in ferro e legno che permetteva di ospitare spettacoli e concerti durante la stagione estiva. Queste strutture vennero poi rimosse dalle successive amministrazioni comunali per riportare l'anfiteatro alla sua originaria funzione di sito archeologico. • • • The Roman amphitheatre of Cagliari is a Roman building, located in Cagliari. Half of the amphitheatre was dug into the rock, the rest was made of white limestone, and the south façade, which has now disappeared, was more than 20 metres high. The amphitheatre hosted fights between animals, gladiators and specialized fighters who were also recruited from outside Sardinia. In equal measure the death sentences were performed in front of the exultant crowd as well as theatrical performances. • • • 👉 #thisissardinia  👈 • • • #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Il “coccoi a pitzus” è un tipico pane decorato di semola di grano duro, prodotto in Sardegna e conosciuto anche col nome di "su scetti" o, in italiano, "pasta dura". È un tipo di pane pregiato che in passato si preparava per le grandi ricorrenze, matrimoni (coccoi de is sposus) e la Pasqua (coccoi cun s'ou). E' un pane di pasta dura, di forma complessivamente tonda o a semicerchio, crosta dorata croccante, mollica compatta e di colore bianco con tipiche sporgenze (pitzus). Buona parte della lavorazione viene eseguita manualmente: tagli, tornitura e decorazione a mano. La decorazione viene eseguita con forbici, pinzette, aghi, forchetta, coltello e rotella. The “coccoi a pitzus” is a typical bread decorated with durum wheat semolina, produced in Sardinia and also known as "su scetti" or, in Italian, "pasta dura". It is a type of fine bread that in the past was prepared for major occasions, weddings (coccoi de is sposus) and Easter (coccoi cun s'ou). It is a hard bread, round or semi-circular in shape, with a crunchy golden crust and a compact white crumb with typical protrusions (pitzus). Much of the work is done manually: cutting, turning and decoration by hand. The decoration is carried out with scissors, tweezers, needles, fork, knife and wheel. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #food #foodporn #instafood #foodpics #tasty #cheese #foodgasm #delicious #eating #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Il Cannonau è il vitigno a bacca nera più celebre della Sardegna. La coltivazione di questo vitigno è diffusa in tutta l'isola ma concentrata nelle zone più centrali del territorio. Fino a poco tempo fa non se ne conosceva con certezza l'origine e la maggior parte degli esperti lo riteneva importato dalla penisola iberica. Tuttavia recenti studi hanno dimostrato la sua endemicità, infatti resti di vinaccioli risalenti a 3200 anni fa sono stati ritrovati in diverse zone dell'isola, tale fatto fa ritenere il Cannonau come il vino più antico del Bacino del Mediterraneo. Le zone di produzione del Cannonau coincidono con aree in cui la longevità degli abitanti è da record mondiale: che vi sia una correlazione tra il Cannonau e la lunghezza della vita? "A Kent’Annos!" . Cannonau is the most famous black grape variety in Sardinia. The cultivation of this vine is widespread throughout the island but concentrated in the most central areas of the territory. Until recently, its origin was not known with certainty and most experts considered it imported from the Iberian Peninsula. However, recent studies have shown its endemicity, in fact remains of grape seeds dating back to 3200 years ago have been found in different areas of the island, this fact makes it considered the Cannonau as the oldest wine in the Mediterranean Basin. The areas of production of Cannonau coincide with areas where the longevity of the inhabitants is a world record: that there is a correlation between Cannonau and the length of life? "A Kent'Annos!" . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #vino #unastoriatuttasarda #igersardegna #lestradedelvino #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #ワイン #wine #bevisardo #travelling #cannonau #instawine #italy #wineglass #wanderlust #visiting #redwine #visitsardinia
Castelsardo è un comune della provincia di Sassari in Sardegna, inserito in diverse reti, fra le quali "I borghi più belli d'Italia", "Les Plus Beaux Villages de la Terre" e le "Città regie della Sardegna". Castelsardo si affaccia al centro del golfo dell'Asinara, nella regione storica dell'Anglona nel nord della Sardegna, in un susseguirsi di coste rocciose trachitiche con piccole insenature, con l'eccezione della spiaggia di Lu Bagnu. Grazie a questa posizione la località, oltre ad essere esposta ai venti, gode di un panorama unico spaziando su tutte le coste del golfo, comprese quelle della Corsica. Nel 1102 venne fondato il castello della famiglia genovese dei Doria, battezzato Castelgenovese, dove progressivamente gli abitanti si trasferirono: quella fu la nascita del paese così come ancora oggi possiamo vederlo, nonostante l'urbanizzazione avvenuta dal 1950 ad oggi. . Castelsardo is a town in the province of Sassari in Sardinia, included in several networks, including "The most beautiful villages in Italy", "Les Plus Beaux Villages de la Terre" and the "Royal Cities of Sardinia". Castelsardo overlooks the center of the Gulf of Asinara, in the historic region of Anglona in northern Sardinia, in a succession of rocky trachyte coasts with small inlets, with the exception of the beach of Lu Bagnu. Thanks to this position, the town, in addition to being exposed to the winds, enjoys a unique panorama sweeping over all the coasts of the Gulf, including those of Corsica. In 1102 the castle of the Genoese family Doria was founded, called Castelgenovese, where the inhabitants gradually moved: that was the birth of the country as we can still see it today, despite the urbanization occurred from 1950 to the present day. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Chia è una località costiera della Sardegna meridionale, frazione del comune di Domus de Maria, nella provincia del Sud Sardegna. Anticamente Chia era un importante centro fenicio e poi romano col nome di Bithia e si trovava in una piccola insenatura dove oggi è ancora presente una delle torri costiere nel XVII secolo costruite dagli spagnoli contro le incursioni dei corsari. Tra le rovine portate alla luce in seguito ad una mareggiata, ci sono i resti di un tophet punico e l’antica strada che la collegava all’importante città di Nora. La costa è formata da diverse rade, formate da spiagge di sabbia chiara fine o grossolana, che si alternano a piccoli promontori rocciosi. Il paesaggio è integrato da tre stagni costieri, frequentati dai fenicotteri rosa. . Chia is a coastal town in southern Sardinia, part of the municipality of Domus de Maria, in the province of South Sardinia. In ancient times Chia was an important Phoenician and then Roman center with the name of Bithia and was located in a small cove where today there is still one of the coastal towers in the seventeenth century built by the Spaniards against the incursions of pirates. Among the ruins brought to light after a storm, there are the remains of a Punic tophet and the ancient road that connected it to the important city of Nora. The coast is formed by several roads, formed by beaches of fine or coarse clear sand, which alternate with small rocky headlands. The landscape is integrated by three coastal ponds, frequented by pink flamingos. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Tavolara, è un'isola nel nord Sardegna che si presenta come un maestoso massiccio calcareo a picco sul mare alto 560 metri e lungo quattro chilometri, caratterizzata da rocce impervie e da una vertiginosa verticalità. Situata di fronte a Loiri Porto San Paolo, cui è collegata da piccole imbarcazioni, Tavolara è un'isola piena di misteri e leggende, tra cui quella del "regno più piccolo del mondo". Si narra che Carlo Alberto di Savoia, arrivato sulle sue coste alla ricerca delle mitiche capre dai denti d’oro, nominò il suo unico abitante Paolo Bertoleoni, re dell’isola, ed il suo unico discendente è tutt'oggi il custode dell'isola, nonché l'unico residente. L'isola fa parte dell'Area Marina Protetta di Tavolara e Capo Coda Cavallo e offre fondali incontaminati e riparo per la nidificazione di numerose specie di uccelli marini. . Tavolara, is an island in northern Sardinia that looks like a majestic limestone massif overlooking the sea 560 meters high and four kilometers long, characterized by impervious rocks and a dizzying verticality. Located in front of Loiri Porto San Paolo, to which it is connected by small boats, Tavolara is an island full of mysteries and legends, including that of the "smallest kingdom in the world. It is said that Charles Albert of Savoy, arrived on its shores in search of the mythical goats with golden teeth, appointed his only inhabitant Paolo Bertoleoni, king of the island, and his only descendant is still the custodian of the island, and the only resident. The island is part of the Marine Protected Area of Tavolara and Capo Coda Cavallo and offers unspoilt seabeds and shelter for the nesting of many species of seabirds. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
La Costa Verde è un litorale della Sardegna occidentale affacciato sul Mar di Sardegna e situato a sud del golfo di Oristano. Si estende per circa 50 km tra Capo Frasca, a nord, e Capo Pecora e Portixeddu, a sud, ed appartiene ai comuni di Arbus, Fluminimaggiore e Buggerru. Un ambiente naturale incontaminato fatto da spiagge immense e scogliere imponenti che fanno da cornice alle famosissime dune naturali di sabbia, tra cui le famose di Piscinas, fanno della Costa Verde uno dei luoghi più suggestivi di tutta la Sardegna. Lontano dai resorts e degli hotel di lusso, in Costa Verde è ancora possibile incontrare il cervo sardo (Cervus elaphus corsicanus) aggirarsi tra ginepri secolari e macchia mediterranea perfettamente conservata. L'esposizione ad Ovest permette inoltre di godere di tramonti mozzafiato, proprio come questo. . The Costa Verde is a coast of western Sardinia overlooking the Sea of Sardinia and located south of the Gulf of Oristano. It extends for about 50 km between Capo Frasca, to the north, and Capo Pecora and Portixeddu, to the south, and belongs to the municipalities of Arbus, Fluminimaggiore and Buggerru. An uncontaminated natural environment made up of immense beaches and imposing cliffs that frame the famous natural sand dunes, including the famous Piscinas, make the Costa Verde one of the most beautiful places in Sardinia. Far from resorts and luxury hotels, in Costa Verde you can still meet the Sardinian deer (Cervus elaphus corsicanus) wandering among junipers and perfectly preserved Mediterranean scrub. The exposure to the West also allows you to enjoy breathtaking sunsets, just like this one. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Il "Casu Martzu" (in italiano formaggio marcio), è un prodotto alimentare della Sardegna caratterizzato dal suo particolare processo di formazione: si tratta di formaggio pecorino colonizzato dalle larve della mosca del formaggio che per tale motivo è conosciuta come mosca casearia (Piophila casei). Viene ancora ottenuto in modo naturale tramite la Piophila casei dalle cui uova, deposte sulla forma di pecorino, nascono larve che traggono nutrimento cibandosi della forma stessa e sviluppandosi al suo interno. Le forme di pecorino vengono poste in locali aperti proprio per essere attaccate (punte) dall'insetto che depone le sue uova. Dopo la schiusa le larve trasformano con i loro enzimi la pasta casearia del pecorino in una morbida crema. Quando il formaggio è maturo, la forma viene aperta togliendo la parte superiore (su tapu). L'interno si presenta composto da una crema omogenea di colore giallastro e dal sapore molto particolare e pungente. . "Casu Martzu" (rotten cheese in Italian) is a Sardinian food product characterised by its particular formation process: it is sheep's cheese colonised by the larvae of the cheese fly, which for this reason is known as the cheese fly (Piophila casei). It is still obtained in a natural way through the Piophila cheeses from whose eggs, laid on the form of pecorino cheese, are born larvae that draw nourishment by eating the form itself and developing within it. The forms of pecorino are placed in open rooms just to be attacked (tips) by the insect that lays its eggs. After hatching, the larvae, with their enzymes, transform the pecorino cheese paste into a soft cream. When the cheese is ripe, the shape is opened by removing the upper part (on tapu). The interior is made up of a homogeneous yellowish cream with a very particular and pungent flavour. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #food #foodporn #instafood #foodpics #tasty #cheese #foodgasm #delicious #eating #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Le Rocce Rosse sono uno dei simboli della Sardegna: sono costituite da formazioni di granito rosso che spuntano direttamente dal mare e rappresentano l'attrazione principale di Arbatax, frazione di Tortolì, in Ogliastra. In questa splendida cornice è stata ambientata la scena finale del film "Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto" di Lina Wertmüller (1974). Le Rocce Rosse di Arbatax non sono le uniche falesie dal tipico colore rosso della zona: sono infatti presenti in Ogliastra diverse altre formazioni simili, come ad esempio "is Scoglius Arrubius", i faraglioni della vicina Spiaggia di Cea. Le Rocce Rosse sono anche una grande attrazione dei tuffatori: è possibile infatti vedere i più esperti tuffarsi dalla parte più alta direttamente nel mare color smeraldo della baia di Arbatax. The Red Rocks are one of the symbols of Sardinia: they are made up of red granite formations that emerge directly from the sea and represent the main attraction of Arbatax, a hamlet of Tortolì, in Ogliastra. In this beautiful setting was set the final scene of the film "Swept Away" by Lina Wertmüller (1974). The Red Rocks of Arbatax are not the only cliffs with the typical red color of the area: there are in fact several other similar formations in Ogliastra, such as "is Scoglius Arrubius", the stacks of the nearby Beach of Cea. The Red Rocks are also a great attraction for divers: you can see the most experienced dive from the highest part directly into the emerald sea of the bay of Arbatax. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Il mare della Sardegna attira ogni anno milioni di turisti da tutto il mondo, merito soprattutto della natura incontaminata che fa da cornice ai 1897 km di costa. Il territorio rappresenta un'importante risorsa per la Sardegna, che può vantare ben 5965 km2 di aree protette divise in 8 parchi regionali, 60 aree protette, 24 monumenti naturali e 16 aree di rilevante interesse naturalistico. L'impegno delle istituzioni nel mantenere intatto questo ambiente naturale, nonostante i 14 milioni di visitatori annui sull'Isola, si può constatare dai provvedimenti presi negli ultimi anni per la salvaguardia delle coste: Cala Biriola, nel territorio di Baunei, in Ogliastra, è diventata infatti la prima spiaggia a numero chiuso d'Italia, limitando gli accessi a sole 300 persone al giorno. Questo modello consentirà di preservare l'ambiente naturale, permettendo di ammirarlo nella sua purezza anche alle prossime generazioni. The sea of Sardinia attracts every year millions of tourists from all over the world, thanks to the uncontaminated nature that frames the 1897 km of coast. The territory represents an important resource for Sardinia, which can boast 5965 km2 of protected areas divided into 8 regional parks, 60 protected areas, 24 natural monuments and 16 areas of significant natural interest. The commitment of the institutions to maintain this natural environment intact, despite the 14 million visitors per year on the island, can be seen from the measures taken in recent years to protect the coastline: Cala Biriola, in the territory of Baunei, in Ogliastra, has become the first closed beach in Italy, limiting access to only 300 people per day. This model will make it possible to preserve the natural environment, allowing future generations to admire it in its purity. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Il bastione di Saint Remy è una delle fortificazioni più importanti di Cagliari, situata nel quartiere Castello. Il nome deriva dal primo viceré piemontese, Filippo-Guglielmo Pallavicini, barone di Saint Remy. Alla fine del XIX secolo venne monumentalmente trasformato in una scalinata, sormontata dall'arco di Trionfo, che dà accesso ad una passeggiata coperta e ad una grande terrazza panoramica. La passeggiata coperta da quando fu inaugurata, nel 1902, è stata variamente utilizzata. Nel corso della seconda guerra mondiale fu adoperata come rifugio agli sfollati le cui case vennero distrutte dalle bombe. Nel 1948 ospitò la prima Fiera campionaria della Sardegna. Dopo molti anni di abbandono, la passeggiata fu restaurata e rivalutata come spazio culturale riservato in particolare a mostre artistiche. The bastion of Saint Remy is one of the most important fortifications of Cagliari, located in the Castello district. The name derives from the first Piedmontese viceroy, Filippo-Guglielmo Pallavicini, Baron of Saint Remy. At the end of the 19th century it was monumentally transformed into a staircase, surmounted by the Triumphal Arch, which gives access to a covered promenade and a large panoramic terrace. The walk covered since it was inaugurated in 1902 has been used in various ways. During the Second World War it was used as a refuge for displaced people whose homes were destroyed by bombs. In 1948 it hosted the first trade fair in Sardinia. After many years of neglect, the promenade was restored and revalued as a cultural space reserved in particular for art exhibitions. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Il Museo all’aperto di Pinuccio Sciola “Giardino Sonoro” si trova a San Sperate dove si ergono più di 800 opere dell’artista, un orizzonte di pietre megalitiche di basalto e calcare immerse tra il profumo degli aranci e della natura. Uno spazio artistico unico e senza tempo, in cui con rispetto e creatività, si può persino partecipare e provare l’emozione di suonare l’elemento primo e scoprire il suono ancestrale rimasto rinchiuso all’interno della materia per millenni. Durante le visite notturne l’artista accendeva dei falò nel suo giardino, mostrando ai visitatori come le sue pietre cambiassero a seconda dei movimenti delle fiamme. Pinuccio Sciola (1942-2016) The open-air museum of Pinuccio Sciola "Giardino Sonoro" is located in San Sperate where there are more than 800 works by the artist, a horizon of megalithic stones of basalt and limestone immersed in the scent of oranges and nature. A unique and timeless artistic space, in which with respect and creativity, you can even participate and experience the emotion of playing the first element and discover the ancestral sound remained locked within the material for millennia. During his nocturnal visits, the artist lit bonfires in his garden, showing visitors how his stones changed with the movements of the flames. Pinuccio Sciola (1942-2016) . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
L'emigrazione di pescatori partiti dall'isola di Ponza alla volta di Arbatax rappresenta un pezzo di storia dell'Ogliastra. Il primo ponzese a giungere ad Arbatax, per di più su una barca a remi, a fine Ottocento, fu il pescatore Pasquale Aversano. Da allora dall'isola che si affaccia sul golfo di Gaeta erano partite flotte di pescatori verso quel promontorio immacolato sulla costa orientale della Sardegna, alla ricerca di quel pesce che i sardi non erano abituati a pescare. Quando, agli inizi del secolo scorso, è iniziata la migrazione delle famiglie verso le coste della Sardegna c'erano i Mazzella, i Mattera, i Vitiello, i Morlè, i Cristo, i Calisi ed i Musella. Oggi si ricorda la storia di quelle famiglie nel mese di giugno, durante la festa di "Arbatax - Borgo Marinaro", segno di un legame ancora forte tra l'Ogliastra e l'isola di Ponza. The emigration of fishermen from the island of Ponza to Arbatax is a piece of Ogliastra's history. The first Ponzese to reach Arbatax, moreover on a rowing boat, in the late nineteenth century, was the fisherman Pasquale Aversano. Since then, from the island overlooking the Gulf of Gaeta, fleets of fishermen had left for that immaculate promontory on the east coast of Sardinia, in search of the fish that the Sardinians were not used to catching. When, at the beginning of the last century, the migration of families towards the coast of Sardinia began, there were the Mazzellas, the Matteras, the Vitiellos, the Morlès, the Cristos, the Calisis and the Musellas. Today we remember the history of those families in June, during the feast of "Arbatax - Borgo Marinaro", a sign of a strong bond between Ogliastra and the island of Ponza. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Cala Mariolu (dal napoletano "mariolu" cioè ladro) è una cala del Golfo di Orosei, facente parte del territorio del comune di Baunei, nella provincia di Nuoro, in Sardegna. La cala prende il suo nome italiano da un detto di un pescatore ponzese, che rifugiava il suo pesce appena pescato all'interno di una piccola grotta nei pressi della spiaggia dove si ormeggiava. Il pescatore non sapeva però che in tutta la Costa Baunese fosse presente la famosa foca monaca, che usciva dall'acqua e si mangiava il pesce nascosto nella grotta. Il pescatore, che non conosceva l'esistenza della foca, esclamò "Acca cestà Mariolu" (in italiano "qui c'è qualche ladro") e da allora questa esclamazione diede il nome a questa cala. Cala Mariolu (from the Neapolitan "mariolu" that is thief) is a cove of the Gulf of Orosei, part of the territory of the municipality of Baunei, in the province of Nuoro, Sardinia. The cove takes its Italian name from a saying of a fisherman from Ponza, who hid his freshly caught fish in a small cave near the beach where it was moored. The fisherman did not know, however, that the famous monk seal was present throughout the Costa Baunese, which came out of the water and ate the fish hidden in the cave. The fisherman, who did not know about the existence of the seal, exclaimed "Acca cestà Mariolu" (in Italian "there are some thieves here") and since then this exclamation gave its name to this cove. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Le "domus de janas" sono delle strutture sepolcrali preistoriche costituite da tombe scavate nella roccia tipiche della Sardegna prenuragica. Si trovano sia isolate che in grandi concentrazioni costituite anche da più di 40 tombe. Ne sono state scoperte più di 2.400, circa una ogni chilometro quadrato, e molte rimangono ancora da scavare. Sono sovente collegate tra loro a formare delle vere e proprie necropoli sotterranee, con in comune un corridoio d'accesso (dromos) ed un'anticella, a volte assai spaziosa e dal soffitto alto. In italiano il termine in lingua sarda domus de janas è stato tradotto in "case delle fate" The "domus de janas" are prehistoric burial structures consisting of tombs dug into the rock typical of prenuragic Sardinia. They are found both isolated and in large concentrations consisting of even more than 40 graves. More than 2,400 have been discovered, about one per square kilometre, and many remain to be excavated. They are often connected to each other to form real underground necropolises, with a common access corridor (dromos) and an anterole, sometimes very spacious and with a high ceiling. In Italian, the term domus de janas in Sardinian has been translated into "fairy houses". . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
Il cavallino della Giara è una razza endemica della Sardegna, confinata nell'altopiano della Giara di Gesturi, dove vive allo stato brado. Il cavallino era diffuso allo stato selvatico in tutta la Sardegna almeno fino al Tardo Medioevo mentre ora si trova solamente nell'altopiano della Giara, da cui prende il nome, in circa 600 esemplari. L'origine di questo cavallo è incerta, alcuni studiosi sostengono che discenda da equini africani importati dai naviganti Fenici o Greci nel V-IV secolo a.C. Secondo altri era già stato addomesticato dalle popolazioni nuragiche un millennio prima e sarebbe quindi un discendente del cavallo selvatico presente in Sardegna già dal Neolitico e del quale sono stati rinvenuti fossili del 6000 a.C. circa. The Giara horse is an endemic breed of Sardinia, confined to the Giara di Gesturi plateau, where it lives in the wild. The horse was widespread in the wild throughout Sardinia at least until the late Middle Ages and is now only found in the Giara plateau, from which it takes its name, about 600 specimens. The origin of this horse is uncertain, some scholars claim that it descends from African equines imported by Phoenician or Greek sailors in the V-IV century BC. According to others, it had already been domesticated by the Nuragic populations a millennium earlier and was therefore a descendant of the wild horse present in Sardinia since the Neolithic and of which fossils from about 6000 BC were found. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #travelphotography #traveling #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #horses #naturephotography #nature
- VIDEO - Pronti per il tour? Il primo murale a Orgosolo fu realizzato nel 1969 da un gruppo di anarchici milanesi, che si firmarono “Dioniso”. I murales in genere affrontano principalmente tematiche sociali, storiche e politiche. Al momento si contano più di 200 murales che ormai fanno parte integrante dell'immagine del paese, attirando migliaia di turisti italiani ed esteri. The first mural in Orgosolo was made in 1969 by a group of Milanese anarchists, who signed "Dionysus". The murals generally focus on social, historical and political issues. At the moment there are more than 200 murals that are now an integral part of the image of the country, attracting thousands of Italian and foreign tourists. . . . #thisissardinia #igersardegna #sardegnagram #ig_sardinia #unastoriatuttasarda #igersardegna #sardegnagram #art #Сардиния #istintosardo #sardinien #sardaigne #cerdeña #sardinia #sardegna #travel #instatravel #travelgram #instago #instatravelling #instavacation #travelling #trip #traveltheworld #igtravel #getaway #wanderlust #visiting #travels #visitsardinia
next page →